LA SFIDA

Studia le missioni e costruisci il robot per portarle a termine

La sfida nella categoria ROBOMISSION consiste nell’ideare e programmare un robot LEGO, che compia le missioni sul campo di gara (di 3m²).

I campi e le missioni sono progettati con difficoltà e complessità crescenti a partire dalla fascia di età KIDS e ELEMENTARY fino a quella SENIOR.

SPECIFICHE DELLA CATEGORIA

Il segreto della gara sta nel concepire un design per il robot adatto alle sfide proposte.
Campo e missioni diverse in base alla fascia di età! 

missioni per fasce d’eta’

I campi e le missioni sono progettati con difficoltà crescenti in base all’età:

  • KIDS da 6 a 10 anni
  • ELEMENTARY da 8 a 12 anni
  • JUNIOR da 11 a 15 anni
  • SENIOR da 14 a 19 anni
  • STARTER da 6 a 19 anni

Per la definizione di età vale l’anno solare

CAMPI E REGOLAMENTI 

Per prima cosa la squadra deve leggere i regolamenti:

  • Regolamento Generale RoboMission
  • Regolamento Competizione (Kids/Elementary/Junior/Senior)
  • File dei Campi di gara (Pdf)

La squadra deve elaborare una strategia affrontare la sfida, progettare un robot adeguato al campo e alle missioni e infine programmarlo.

ROBOT

Il robot deve essere costruito secondo queste indicazioni:

  • SOLO materiali LEGO (NXT/EV3/SPIKE)
  • dimensioni 25x25x25 centimetri
  • qualsiasi linguaggio di programmazione

KIDS possono utilizzare SOLO Lego WeDo o Spike Essential


MATERIALI NECESSARI

I campi possono venire stampati ovunque. I campi delle competizioni ufficiali sono stampati in digitale su TELO IN PVC e confezionati in Taglio al Vivo.

I materiali necessari per la costruzione delle missioni sono semplici mattoncini LEGO.

Qualora però volessi rivolgerti ai nostri fornitori, visita l’area SHOP MATERIALI

Svolgimento gara

Una caratteristica unica di WRO rispetto ad altre competizione è richiedere alle squadre di smontare i propri robot e riassemblarli nelle prime fasi della gara. Questa modalità consente a tutti di trovarsi ad armi pari e di vedere in gara dei robot essenziali ideati dalle squadre stesse. La ricostruzione implica un coordinamento all’interno della squadra, dove ogni membro avrà il compito di ricostruire un pezzo del robot. Solitamente questo aspetto si prova nella settimana antecedente alla competizione.

La giornata è suddivisa in:

  • diverse fasi di costruzione e prove sul campo di gara, durante le quali il robot può essere modificato,
  • 4 round di gara, durante le quali il robot risolve i compiti sul campo e accumula punti.

La gara inizia sempre con una fase di costruzione di 150 minuti, durante la quale il robot deve essere costruito partendo dai singoli componenti (non sono accettate parti preassemblate) e viene preso in esame il compito a sorpresa presentato il mattino stesso. Segue il primo dei quattro round di gara sul campo per risolvere i compiti. Prima di ogni round si effettua il ROBOT CHECK, fase di controllo delle dimensioni del robot. In caso il robot sia troppo grande, vengono concessi 3 minuti alla squadra per fare delle modifiche.  In seguito, i round ed i turni di prove sul campo si alternano secondo il seguente schema:

Le squadre della classe d’età KIDS NON devono ricostruire il proprio robot.

MISSIONE A SORPRESA nelle gare italiane

La missione a sorpresa ha l’obiettivo di dare l’opportunità alle squadre mettere alla prova le proprie capacità per ottenere punti aggiuntivi. Le missioni a sorpresa consistono in un blocco nuovo da spostare, un’ostacolo da evitare, un oggetto da trasportare, ecc. 

Esse vengono progettate cercando di non influenzare le missioni preesistenti. Non è sempre facile progettare i compiti in modo che nessuna squadra sia influenzata da oggetti aggiuntivi o da altre modifiche alle regole. Il compito a sorpresa può essere facile per un robot, mentre è un ostacolo per un altro robot. Durante la preparazione potete pensare ai possibili compiti del vostro team e pensare a come risolverli.
La missione a sorpresa viene annunciata all’inizio della competizione. Le squadre possono apportare modifiche al robot (costruendo e/o programmando) o cambiando tattica ma possono anche scegliere di non farla. 

Risolvere la missione a sorpresa è una scelta, che in caso di risoluzione comporta punti aggiuntivi.

VALUTAZIONE RISULTATI

Dei quattro round di gara di ciascuna squadra, vengono sommati i con il miglior punteggio. Sulla base di questo totale viene stabilita la classifica.

Nel caso di un pareggio vengono sommati i tempi dei round con il miglior punteggio.

Se questo dovesse ulteriormente portare ad un pareggio viene sommato il 3°miglior round ed il tempo del round.

La squadra vincente in ogni gruppo di età di una competizione regionale si qualifica per la finale nazionale.


SURPRISE CHALLENGE alle competizioni internazionali

Alle competizioni internazionali la mattina dell’ultimo giorno viene annunciata la SURPRISE CHALLENGE.

La Surprise Challenge che consiste in una nuova competizione, basata sui medesimi campi da gioco ed oggetti utilizzati il giorno prima, ma pone nuovi compiti. Il format prevede che entro orari prefissati ogni squadra possa fare 3 tentativi registrati dagli arbitri su cui verrà stilata la classifica, che andrà a sommarsi con i risultati della gara precedente. 

Partecipare è semplice,
scopri come!

Il tema generale viene annunciato a novembre al termine della GLOBAL FINAL, mentre i campi e le missioni vengono pubblicate il 15 gennaio di ogni anno in contemporanea mondiale. 

ISCRIZIONE
alle competizioni

Le iscrizioni sono aperte dal 7 gennaio fino al 31 marzo di ogni anno.

Si può scegliere se:

  • partecipare ad una competizione regionale, per poi qualificarsi per la finale,
  • o iscriversi direttamente per la Finale Italia.

Le classi d’età che competono per la GLOBAL FINAL sono:

  • ELEMENTARY
  • JUNIOR 
  • SENIOR

Verificate quali categorie sono offerte nelle diverse sedi regionali, mentre alla Finale Italia sono tutte presenti. 

CARATTERISTICHE COMPETIZIONE KIDS

La competizione KIDS vuole essere un momento per avvicinare i più piccoli alle competizioni rispettando la loro età, per cui giorno della competizione è diviso in fasi di:

  • ricostruzione robot NON PREVISTA
  • tempo per prove sul campo di gara e programmazione
  • robot check (controllo dimensioni robot)
  • round di gara 

La competizione è più breve e dura mezza giornata (mattina o pomeriggio).

CARATTERISTICHE COMPETIZIONE STARTER

La competizione STARTER invece è dedicata a chiunque voglia misurarsi con delle missioni per la prima volta. 

Le missioni si svolgono sul campo STARTER, che rimarrà invariato negli anni. Le missioni invece verranno cambiate ogni anno. 

WRO propone questo approccio a tutte le scuole e appassionati che vogliono sperimentare un robogame. 

Sotto trovi maggiori dettagli. 

QUALIFICAZIONE GLOBAL FINAL

La qualificazione delle squadre per la GLOBAL FINAL viene così decisa:

  • 1° classificato ELEMENTARY
  • 1° classificato JUNIOR
  • 1° classificato SENIOR

REFERENTE categoria ROBOMISSION

Tommaso Scarano

@ regolamenti@worldrobotolympiad.it  

Whatsapp +39-342-7583650